AMBULATORIO VETERINARIO
Direttore Sanitario Dott. Stefano Carbonari
 Home    Chi siamo    Area 3    Prestazioni    Area Riservata    Utilities    Contatti 
       
 Chi siamo
Chi siamo >> Malattie infettive del cane

 

CIMURRO è una malattia virale( paramixovirus-morbillivirus ) che interessa i cuccioli non vaccinati.

Il contagio avviene da cane a cane, per inalazione, con incubazione fino a 7 giorni.

I sintomi sono i più vari (virus pantropo), respiratori, digestivi, cutanei ed infine neurologici.

La prognosi è generalmente infausta entro 2-4 settimane

Trattamenti specifici non esistono.

Profilassi vaccinale.

 

PARVOVIROSI -gastroenterite  virale (parvovirus ) che interessa i cuccioli di 2-3 mesi di vita e gli adulti non vaccinati .

Incubazione fino ad una settimana. Contaminazione orale.

La sintomatologia è caratterizzata da vomito e diarrea emorragica. La morte sopravviene in 2-5 giorni, mentre se superano i primi 5-7 giorni riescono a sopravvivere

La terapia è solo di sostegno. Virus molto resistente nell'ambiente (candeggina in diluizione 1:30 e vuoto sanitario).

Profilassi vaccinale.

 

LEPTOSPIROSI  malattia batterica,dovuta alle spirochete ( diversi sierotipi ).

Il contagio avviene per contatto mucocutaneo (mucose e ferite cutanee) con l'ambiente contaminato da urina infetta di topo o di cani guariti dalla malattia, per via venerea o transplacentare, possibile anche da morso.

Incubazione 5-6 giorni.

Sintomi :dà vasculite, quindi a seconda dei ceppi prevarranno sintomi epatici (ittero ed emorragie ) , renali ( azotemia,creatinina,sete aumentata e poliuria) o gastroenterici (diarrea emorragica).

La diagnosi è come sempre clinica e sierologica.

Prognosi da riservata ad infausta.

Trattamento di sostegno e penicillina- diidrostreptomicina ma efficaci solo prima che avvenga la viremia .

Profilassi vaccinale.

 

EPATITE INFETTIVA DI RUBART  malattia rara dovuta ad un adenovirus canino.

Trasmissione oro-nasale.

Sintomi - Nei cuccioli forme acutissime con morte in 12-24 ore. Nei giovani forme acute con febbre, ingrossamento linfonodale, dolore addome destro per epatite, vomito, diarrea e uveite (occhio blu). Incubazione 3-5 giorni.

Prognosi riservata. Terapia sintomatica. Profilassi vaccinale.

 

TOSSE CANINA batterica (bordetella bronchiseptica) spesso però associata a virus parainfluenzale. Contagio per aerosol. Incubazione 3-5 giorni. Nei cuccioli laringo-tracheite e congiuntivite; negli adulti solo tosse secca che può perdurare per alcune settimane. Alta morbilità ma scarsamente mortale. Trattamento sintomatico: antibiotici, antinfiammatori, broncodilatatori e antitussigeni. Profilassi vaccinale

 

MALATTIE TRASMESSE DALLE ZECCHE

 

1) BABESIOSI O PIROPLASMOSI malattia protozoaria trasmessa dal morso della zecca (Dermacentor reticulatus, Rhipicephalus sanguineus) . Il protozoo è parassita dei globuli rossi e causa emolisi con conseguente anemia emolitica ed epato-nefrite.

Sintomi da sindrome emolitica.

Diagnosi con esami emato-urinari e pcr del sangue.

Terapia - imidocarb , fluidoterapia ,trasfusioni

Profilassi - antiparassitari ,vaccino inattivato poco efficace.

 

2) EHRLICHIOSI CANINA malattia dovuta al "batterio" rickettsia veicolato dal morso di zecca (Rhipicephalus sanguineus) che parassita le cellule mononucleate (macrofagi,monociti e granulociti)    Incubazione :  1-3 settimane

 Sintomi - febbre ,anoressia, dispnea, petecchie, epistassi, sindrome vestibolare fino ad atassia, anemia e dimagrimento. 

Diagnosi - clinica, sierologica, pcr.

Terapia - doxiciclina per 2 mesi, imidocarb

Profilassi – antiparassitari

 

3) MALATTIA DI LYME  dovuta alla spirocheta Borrelia Burgdoferi trasmessa da morso di zecca e anche da urina di cane.

Sintomi - il 50 % sono asintomatici, febbre ,anoressia e soprattutto zoppie in particolare del tarso e carpo.

Diagnosi - clinica e sierologica, PCR, prelievo articolare

Trattamento - tetracicline, doxicicline e se non funzionano amoxicillina e ampicillina, Fans

Profilassi - antiparassitari. Vaccino poco efficace.

 

LEISHMANIOSI  malttia trasmessa dal protozoo leishmania veicolato da puntura di zanzara (flebotomo) Zoonosi cioè trasmissibile anche  all'uomo.

Il protozoo parassita le cellule mononucleate diffondendosi ovunque ( midollo osseo, linfonodi,milza fegato, pelle, reni ,occhi)

Sintomi- incubazione fino a diversi anni.  Linfoadenomegalia , dimagrimento, epistassi e zoppie . Nella forma cutanea  abbiamo forfora, cheratocongiuntivite, occhi ad " occhiale ", piaghe ed ulcere specialmente nelle zone callose, odore della pelle molto particolare. nella forma viscerale  prevalgono i sintomi di una grave insufficienza  renale.

Diagnosi - clinica, sierologica e PCR

Trattamento - Milteforan, glucantime, allopurinolo , domperidone.Profilassi - repellenti per zanzare ( permetrine e olio di neem ), Da qualche mese è uscito in commercio un secondo vaccino ( il primo non funzionava molto bene ) che sembra avere delle buone prospettive per combattere la malattia ma comunque non per prevenire l'infezione .


 Ambulatorio Veterinario Dott. Stefano Carbonari - Via Roberto Lepetit, 79 Roma (RM) - P.IVA 09261010582 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 17/05/2022